Risorse rinnovabili: Informazioni sulla legislazione vigente

Il 31 maggio 2012 è entrata in vigore la legge che prevede che nelle abitazioni e negli edifici di costruzione nuova, c’è l’obbligo di installare un impianto che vada a sfruttare le risorse rinnovabili per andare a soddisfare il fabbisogno energetico dell’immobile in questione, parzialmente o completamente. E’ possibile consultare le informazioni sulla legislazione vigente su fotovoltaicosulweb.it.

Obbligo di installazione di un sistema da fonti rinnovabili

L’obbligo di installare un sistema da fonti rinnovabili per produrre almeno 1 kW nelle unità abitative civili e 5 kW per i fabbricati industriali, è nato in ottemperanza del Decreto Rinnovabili, Attuazione della direttiva 2009/28/CE relativa alla promozione dello sfruttamento delle energie rinnovabili, come espresso all’art.11 del Dlgs n. 28/2011.

Decreto rinnovabili N. 28/2011

Secondo il Decreto rinnovabili n.28/2011, in ciascuno edificio di nuova costruzione o avente una volumetria maggiore a 1.000 metri cubi sottoposto a rilevanti ristrutturazioni oppure a demolizione deve essere installato un impianto che vada a sfruttare le risorse rinnovabili, quale quella solare, per sostenere l’energia dell’immobile. Questo vuol dire che nell’edificio dovranno essere installati dei sistemi capaci di una produzione di energia elettrica e calore per poter climatizzare la casa ed effettuare la produzione di acqua calda occorrente per il sistema idrico sanitario. La finalità dell’intervento è di integrare i consumi di elettricità insieme a quelli generati da fonti rinnovabili.

Per gli impianti producenti acqua calda sanitari era già previsto l’obbligo normativo relativo alla copertura del 50% del fabbisogno dell’immobile, che dovrà esser garantita con la generazione di elettricità e di riscaldamento e raffreddamento dell’edificio a seconda dell’illustrazione seguente che va a garantire l’accesso agli incentivi soltanto per la parte eccedente questi obblighi:

  • del 20% per la richiesta del titolo edilizio presentata dal 31/05/2012 fino al 31/12/2013;
  • del 35% per la richiesta del titolo edilizio presentata dal 01/01/2014 fino al 31/12/2016;
  • del 50% per il titolo edilizio rilasciato in seguito al 01/01/2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>